Prelimatura / Postlimatura

CODICE: PF/OR/001 - PF/OR/003

Il dispositivo medico è realizzato completamente in polimetilmetacrilato, lucidato e caratterizzato dai processi propri dei protocolli C-ORALIA.

La realizzazione di questo elemento dentale provvisorio avviene utilizzando tecnologie CAD, per la fase di progettazione e disegno virtuale, e processi CAM per la fase di fresatura.

CARATTERISTICHE
Il provvisorio viene realizzato con materiali acrilici prodotti industrialmente. La tradizionale modellazione con cera, muffolatura e successiva zeppatura di resina miscelata e polimerizzata in laboratorio, viene sostituita con la modellazione CAD e successivamente con la fresatura di un blocco di resina acrilica pressata e polimerizzata secondo processi e controlli industriali. Il PMMA così trattato, risulta molto più affidabile in termini di resistenza alla flessione e minor assorbimento di liquidi rispetto alla resina realizzata in laboratorio.

PRECISIONE
Le procedure di design computerizzato e di fresatura sono identiche a quelle adottate per la realizzazione delle strutture definitive. Il disegno virtuale avviene sulla scansione del pilastro dentale derivante dal modello; la conseguente forma del provvisiorio si fa adattandolo alla morfologia del pilastro stesso, conferendo una precisione paragonabile a quella del definitivo. Questa elevata precisione è poco significativa per il provvisorio prelimatura, ma utile nel provvisorio postlimatura.

AMBITO DI APPLICAZIONE
Viste le migliori caratteristiche fisiche del materiale, il provvisorio in resina acrilica prelimatura, ottenuto attraverso fresatura di blocchi di resina prefabbricati, è applicabile con maggior affidabilità negli stessi ambiti del tradizionale provvisorio prelimatura. Sono perfettamente ribasabili con le resine acriliche specifiche e, previo trattamento superficiale (come i provvisori ottenuti con tecniche tradizionali), sono ribasabili con compositi autopolimerizzanti specifici per questa procedura.

ESTETICA
I blocchi di PMMA sono prefabbricati industrialmente secondo tre gradienti cromatici: Bright per i colori A1-A2-B1-B2, Middle per i colori A3 e B3 e Heavy per i colori A4-B4-C4. La stratificazione non raggiunge il livello di individualizzazione dei provvisori prelimatura ottenuti con tecnica di muffolatura.